Dispositivi di sicurezza

PUNTI DI SELEZIONE DISPOSITIVI IMMAGINI TIPOLOGIA SITI

1. Apparati e Dispositivi da interno
2. Dispositivi Volumetrici da esterno
3. Barriere di Rilevazione da esterno
4. Sistema di Rilevazione Interrato e Perimetrale
5. Telecamera e Video Analisi
6. Sirene Esterne-Interne
7. Apparati di Comunicazione Allarmi

1 APPARATI E DISPOSITIVI DA INTERNO

CENTRALE DI ALLARME

La centrale è l’apparato a cui è affidata la gest
ione dell’impianto di sicurezza, in essa si attestano tutti i dispositivi filari e via radio di rilevazione e deve essere scelta in relazione all’ambiente e ai requisiti a cui è destinata. Quando è inserita, ad ogni intrusione rilevata dai sensori installati attiva l’allarme per mezzo delle sirene interne ed esterne e allo stesso tempo invia le comunicazioni a distanza per allertare l’intervento del proprietario o dei preposti, quali le forze dell’ordine e le guardie degli Istituti di Vigilanza.

Inoltre la Centrale elabora anche importanti attività diagnostiche per segnalare e registrare quanto succede sui componenti dell’impianto favorendo una veloce risoluzione di eventuali problemi di funzionalità o di gestione.

TASTIERA

La tastiera di comando è l’interfaccia che deve essere intuitiva e semplificata per la gestione di un impianto antintrusione. Grazie alla tastiera, l’utente può interagire con la centrale per attivare e disattivare in modo totale o parziale l’impianto d’allarme, può escludere, attivare o inibire le zone, verificare cosa è successo visionando le memorie di allarme e tanti altri utili comandi e informazioni.

In integrazione per la semplificazione delle funzioni di gestione svolte dalla tastiera abbiamo un notevole sviluppo tecnologico con soluzioni che sfruttano i dispositivi legati a internet e al mobile.

Tastiera_impinato_allarme-ips

 

SENSORI DA INTERNO

Volumetrici-da-internoIn generale i rivelatori antintrusione e antieffrazione sono dispositivi in grado di tradurre fenomeni fisici come il movimento e la variazione della temperatura in segnali elettrici.

Si dividono in:

  • Rilevatori perimetrali, che rilevano il passaggio dall’esterno all’interno di un varco protetto, come per esempio i contatti di apertura serramenti, sensori di rottura vetri, sismici, ecc.
  • Rilevatori volumetrici di movimento, che controllano il volume dei locali per mezzo di tecnologie con infrarossi, con microonde e con tecnologie miste.

2 DISPOSITIVI VOLUMETRICI DA ESTERNO

Volumetrici-da-esterno

Il panorama mondiale degli apparati di rivelazione da esterno è in continua evoluzione.

Recentemente sono stati realizzati sensori con grado di sicurezza elevato sinora mai raggiunto grazie all’impiego di tecnologie che derivano dalla ricerca scientifica aereo-spaziale e automobilistica.

I rilevatori volumetrici di movimento hanno la funzione di sorvegliare le aree antistanti a ciò che si vuole proteggere per allertare un pronto intervento.

Questi dispositivi sono sensori che utilizzano varie modalità di rilevazione quali radar, infrarossi, microonde e sensori che integrano entrambe le tecnologie.

3 BARRIERE DI RILEVAZIONE DA ESTERNO

Le barriere da esterno sono dispositivi tecnologici costituiti da una emittente e da una ricevente, che creano una barriera sensibile per rilevare l’attraversamento.

Questi dispositivi possono utilizzare infrarossi attivi, microonde oppure entrambe le tecnologie. L’impiego di queste barriere è particolarmente indicato per spazi piani e liberi da ostacoli poiché creano un recinto protettivo con un elevato grado di sicurezza: sono ideali per siti industriali, commerciali e di aree importanti.

4 SISTEMA DI RILEVAZIONE INTERRATO E PERIMETRALE

sistemi_di-controllo-interrati

I sistemi di rilevazione interrati e perimetrali da esterno sono soluzioni di protezione che presentano un elevatissimo grado di sicurezza. Il loro impiego è particolarmente consigliato per abitazioni singole e ville.

Le tipologie di installazione sono diverse: i sensori possono essere interrati nei giardini o sotto i pavimenti che circondano l’edificio, per cui sono invisibili e rilevano l’attraversamento oppure installati sulle recinzioni con sensori per rilevare lo scavalcamento e il taglio o sui muri di proprietà per la rilevazione dello sfondamento.

5 TELECAMERE E VIDEO ANALISI

Telecamere-di-controllo

Le telecamere grazie alle nuove tecnologie e all’evoluzione dell’informatica hanno raggiunto dei livelli prestazionali molto elevati, non solo permettono un’ottima visione di ciò che vedono in qualsiasi condizione di luce, ma permettono inoltre l’elaborazione dei dati che raccolgono e la loro trasmissione agli apparati di gestione.

Infatti sono stati creati software ed applicazioni di video analisi per sistemi di video-sorveglianza con telecamere che permettono di creare aree di allarme, di prevenire crimini, di rilevare incendi, di fornire informazioni utili per chi gestisce il traffico, aree pubbliche a rischio o di particolare interesse.

6 SIRENE ESTERNE-INTERNE

Sirena_allarme_ips

Le sirene di allarme hanno il compito di segnalazione, di deterrenza e di dissuasione.

Quando suona una sirena si evidenzia che “il sito è protetto”, l’intruso è stato individuato e non può agire indisturbato. Le sirene esterne dispongono di elementi di protezione strutturali anti-schiuma e con doppio involucro per essere resistenti ad attacchi diretti di scasso. Le sirene da esterno sono inoltre autoalimentate, ovvero dotate di una batteria interna dalla quale prendono l’energia per suonare immediatamente anche nel caso in cui il cavo venga tagliato.

7 APPARATI DI COMUNICAZIONE DI ALLARME

COMBINATORI GSM DIGITALI E TELEFONICI

I comunicatori GSM di allarme sono dispositivi fondamentali perché permettono l’invio di segnalazioni di allarme o anomalie per potere intervenire o gestire la criticità da remoto. A scelta e in diverso ordine possono allertare uno o più numeri telefonici privati, le forze dell’ordine o un istituto privato di vigilanza.

I nuovi comunicatori GSM congiunti alle nuove apparecchiature di gestione permettono di gestire facilmente l’impianto di allarme nelle fondamentali operazioni di accensione e/o spegnimento dell’impianto, l’esclusione di zone, la verifica di guasti e tanto altro.

IL PONTE RADIO

Il ponte radio è un apparato di comunicazione e di comando di grado elevato. Provvede a segnalare gli allarmi per mezzo di una rete di copertura radio del territorio di proprietà di un istituto di Vigilanza per attivare il pronto intervento sul posto.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi